Milan: Non Ci Son Soldi Per il Prossimo Mercato! A Meno Che…

Quella di ieri è stata una giornata importantissima, per non dire fondamentale, per il futuro del Milan. Confermato il binomio Galliani-Barbara Berlusconi, si pensa ora al mercato, anche se il budget rasenta lo zero.

459378_-berlusconi-milan

Il futuro del Milan è ormai delineato: questa stagione si chiuderà con un passivo di bilancio di quasi 16 milioni di euro, più del doppio rispetto alla chiusura dell’anno 2012 (-6,9 mln). Finivest ha già provveduto a ripianare il debito con un sostanzioso “assegno” di 22 milioni, cifra che permetterà di chiudere il bilancio in pareggio ma che, contando anche le spese di gestione varie, non andrà a incrementare il budget per finanziare la campagna acquisti 2014/2015. Voci parlano di un nuovo esborso personale di Berlusconi di altri 28 milioni destinati solamente al mercato ma per ora questa rimane una voce (e una speranza per i tifosi!).

La svolta potrebbe essere l’arrivo di un socio che affianchi lo storico presidente con liquidità: in questo caso si parla di investitori arabi vicini a Berlusconi. Nel periodo di crisi economica attuale, è molto improbabile che Berlusconi decida di mettere mano al portafoglio personale, visti i problemi economico/politici che gravano sulle sue spalle.

Volgendo lo sguardo al mercato, i casi più urgenti sono quelli riguardanti i due acquisti di Gennaio: il difensore francese Rami e il trequartista marocchino Taarabt.

Entrambi acquistati con la classica formula del prestito con diritto di riscatto, formula sempre più in voga in Italia dove i soldi sono merce rara, sono stati una piacevole sorpresa, tanto che la volontà del riscatto non è mai stata messa in discussione. Il problema è sempre quello: i soldi. Galliani vorrebbe ottenere un robusto sconto dal prezzo pattuito (circa 7 milioni per ognuno) ma difficilmente i rispettivi club titolari dei cartellini accetteranno.

Il Valencia, dove è tutt’ora tesserato Rami, ha già avuto contatti con alcuni club interessati all’acquisto del francese, che ha molto mercato soprattutto in Inghilterra, con il Tottenham in pole, che non avrebbe problemi a staccare l’assegno di 7 milioni per il difensore.

Non sono passate inosservate nemmeno le prestazioni del “Cristiano Ronaldo” marocchino, autore fin’ora di un eccellente stagione. Il Queen Park Rangers, attualmente impegnata nella Championship, l’equivalente della nostra Serie B, ha intenzione di monetizzare al massimo, consapevole che la mezza stagione italiana ha rilanciato le quotazione del trequartista. Siviglia, Southampton e Monaco sembrano essere i principali concorrenti del Milan, che può vantare comunque il diritto di riscatto.

Ma il problema rimane sempre quello…il budget! La speranza per i milanisti è che Galliani faccia le solite magìe a cui ha abituato i tanti tifosi rossoneri.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *