Juventus: Ecco Gli Esterni Ma Per Quale Allenatore?

Nani, Sanchez e Cuadrado: sono questi i tre giocatori sui quali si sta concentrando maggiormente l’attenzione della Juventus in questa fase del mercato. In sintesi: esterni, giocatori capaci di allargare il gioco e variare lo schema offensivo dei bianconeri. 

juventus esterni attacco mercato



OBIETTIVO ESTERNI – E’ molto probabile che Beppe Marotta e Fabio Paratici riescano a portare a Torino almeno uno di questi elementi, con Nani e Sanchez favoriti su Cuadrado, per mille motivi, che vanno dai rapporti con la Fiorentina alla situazione contrattuale del colombiano, più complicata rispetto a quella degli altri due (Cuadrado è in comproprietà fra i viola e l’Udinese, mentre per Nani e Sanchez si tratta, rispettivamente, solo con una squadra). E poi c’è la concorrenza, decisamente maggiore su Cuadrado (con Barcellona e Bayern Monaco in lizza) che non sul portoghese del Manchester United e sul cileno del Barça, ex Udinese.

MA PER QUALE ALLENATORE? – Appurato che siano questi i principali obiettivi dei campioni d’Italia, a questo punto sorgono spontanee alcune domande: per quale allenatore li sta cercando la Juventus? Per Antonio Conte o per un altro tecnico? 

Se è vero che Conte e la dirigenza bianconera sono sempre più lontani, e che il divorzio appare sempre più inevitabile, serve davvero alla Juve cercare quei giocatori che tanto sarebbero stati utili a Conte per trovare varianti, specialmente in Europa, al suo 3-5-2? In altri termini: questi esterni serviranno anche al nuovo, eventuale, allenatore? O saranno, nel caso, acquisti inutili?

LE DUE POSSIBILI SOLUZIONI – A queste domande si può rispondere in due modi. La prima risposta è che un grande club compera, vende e costruisce una rosa al di là dell’allenatore (a meno che questi non sia un manager all’inglese, che fa anche il mercato). Il club dice, a chiunque si sieda in panchina: questa è la squadra, la migliore che possiamo darti, adesso allenala. La seconda risposta è che in realtà la Juventus e Conte stanno lavorando in piena sintonia sul mercato e su questi tre nomi (per i quali i contatti in corso sono verificati e certificati), e che quindi la manfrina alla quale stiamo assistendo faccia parte solo di un gioco delle parti (soprattutto da parte del tecnico) per ottenere il massimo possibile dalla società sul mercato e dal punto di vista del rinnovo contrattuale. Nelle prossime ore ne sapremo di più.      

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.