Celtic Glasgow Milan Champions League 2004 2005

Il Milan Del Futuro: Galliani Già Al Lavoro (Con Mino Raiola)

Nel Milan regna la confusione più assoluta. Dopo una stagione disastrosa, le incertezze sul prossimo allenatore ed un budget che rasenta lo zero, Galliani è già al lavoro per programmare una stagione 2014/2015 che servirà da rilancio per il club rossonero.

Celtic Glasgow Milan Champions League 2004 2005

In attesa di dirimere la questione legata a chi succederà a Clarence Seedorf sulla panchina del Milan, l’ad delegato “sportivo” della società rossonera Adriano Galliani ha iniziato in questi a disegnare la formazione che verrà, una squadra che dovrà provare a tornare immediatamente competitiva nella prossima stagione dopo le delusioni di quella che va a concludersi e con un budget di spesa vicino allo zero.

ORE FRENETICHE – I vertici di mercato nella nuova sede di via Aldo Rossi sono all’ordine del giorno e nelle ultime ore Galliani ha dato la precedenza a due situazioni in particolare: la trattativa per riscattare dal Valencia il centrale francese Adil Rami grazie all’intermediazione di Ernesto Bronzetti e definire il futuro di due assistiti di Mino Raiola, Ignazio Abate e Mario Balotelli.

Il laterale difensivo campano è in scadenza di contratto a giugno 2015 e da tempo invoca un robusto aumento salariale rispetto agli attuali 1,8 milioni ma la stagione che sta per concludersi, complici alcuni infortuni e le scelte di Seedorf, lo hanno messo un po’ ai margini del progetto. Il Milan non vorrebbe perderlo a parametro zero l’anno prossimo e spera di raggiungere un’intesa col suo procuratore, anche in previsione di un addio di Mattia De Sciglio.

SACRIFICIO BALOTELLI – Raiola spara alto, chiedendo 3 milioni all’anno, ma è consapevole che a 2 si può chiudere e le sensazioni sono positive dopo gli ultimi contatti tra le parti. Se così non fosse, i rossoneri si vedrebbero costretti a metterlo sul mercato e il Paris Saint Germain, dopo il recente blitz dell’amico Ibrahimovic a Milano, è oggi la destinazione più probabile. Un’intesa sul futuro di Abate può essere il via libera per dare il mandato al potente agente italo-olandese di trovare una squadra a Balotelli. L’ultima bravata dell’attaccante bresciano (30 gol col Milan in una stagione e mezzo), l’aggressione a uno scippatore fuori da un noto locale milanese, ha convinto i vertici rossoneri che non si possa più andare avanti con un ragazzo inaffidabile dentro e fuori dal campo. Arsenal e Monaco le uniche destinazioni credibili ad oggi, ma Galliani non è disposto ad ascoltare offerte inferiori ai  25-30 milioni di euro.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *