Serie B: il punto della situazione a una giornata dal termine

Primo match point fallito per l’Empoli, bloccato a Cittadella sul punteggio di 2-2. Un pareggio che, a meno di clamorosi intoppi, si rivelerà comunque indolore per i toscani.

maccarone tavano

Gli uomini di mister Sarri, infatti, occupano la seconda posizione del campionato cadetto, a 69 punti, davanti al Latina terzo, fermo a quota 67 punti. Un altro X, nell’ultimo turno previsto al Castellani contro un Pescara che non ha più niente da chiedere al campionato, può bastare alla compagine guidata dall’inarrestabile coppia Maccarone-Tavano. Toscani e pontini, uniche compagini ancora in corsa per accompagnare il Palermo nel cammino verso la promozione diretta, si sono affrontate alla prima e alla ventiduesima giornata della stagione regolare: il bilancio è di una vittoria a testa, con l‘Empoli tuttavia favorito, in quanto avvantaggiato nella somma goal tra andata e ritorno (3-1 all’andata in favore degli azzurri, 2-1 al ritorno per i laziali).

jonathas

Per i ragazzi di mister Breda, reduci dall’exploit di Cesena di ieri sera (1-3), un’ipotetica vittoria casalinga contro uno Spezia rientrato in piena zona play-off potrebbe non bastare per il raggiungimento della massima serie, ma potrebbe quantomeno consolidare una terza posizione che si rivelerebbe fondamentale nelle combinazioni della post regular season.

D’altro canto il Cesena, quarto in graduatoria,deve guardarsi alle spalle dall’arrivo del Modena che, nonostante la prestazione sottotono di ieri a Pescara, è riuscito a pareggiare e a mantenere la striscia positiva di risultati utili consecutivi (giunta a quota 15). Sono due i punti che separano romagnoli (65) e canarini (63) e lo scontro diretto previsto proprio tra le due compagini, al Braglia, venerdì sera, servirà a decretare la squadra che accederà d’ufficio alle semifinali play-off.

modena babacar

Il Modena, al pari delle compagini che lo precedono, è matematicamente ai play-off. Altre sei squadre, invece, si giocheranno gli ultimi tre posti utili all’accesso alla fase post season. Il Crotone, sesto a quota 62, non può rischiare e accontentarsi di un pareggio al Renzo Barbera di Palermo: i rosanero, a maggior ragione, non vorranno concedere sconti ai rossoblu, vista e considerata la possibilità, per gli uomini di mister Iachini, di battere il record assoluto di punti della serie B a 22 squadre (fatto registrare dalla Juventus nella stagione 2006-07), già eguagliato ieri sera nella vittoriosa trasferta di Terni (1-2). Siena e Spezia, appaiate a 61 punti, saranno chiamate ad affrontare impegni non proprio agevoli, rispettivamente, contro Varese e Latina.

Il Bari (60), attualmente fuori dalla zona play-off, proverà ad alimentare le sue ultime speranze in un’eventuale successo casalingo contro un Novara inchiodato in zona play-out e desideroso di scavalcare il Cittadella, impegnato invece nella trasferta di Lanciano (59). Anche l’Avellino (59), dopo aver agevolmente superato la Reggina (3-0), può ancora sperare al pari degli abruzzesi di mister Baroni: basterà battere il Padova, ormai retrocesso, nel match di venerdì sera all’Euganeo e sperare in un collasso generale delle altre concorrenti, Lanciano incluso (in quanto avvantaggiato negli scontri diretti con gli irpini).

avellino galabinov

Fino all’inizio della 41^giornata, l’unica compagine ad essere certa della permanenza in serie cadetta era il Pescara. Ora, ad accompagnare la compagine di Serse Cosmi al raggiungimento della salvezza matematica con un turno d’anticipo sono Trapani, Brescia, Carpi e Ternana. D’altro canto, le squadre appena citate non potranno più lottare neanche per la zona play-off e affronteranno l’ultimo impegno in campionato con l’impiego delle seconde leve. Cosa che Juve Stabia e Reggina, ormai retrocesse da diverse giornate in Lega Pro, hanno già adottato da diverso tempo. Ora, a far compagnia a campani e calabresi nella discesa in terza serie vi sarà anche il Padova, matematicamente fuori dai giochi dopo la sconfitta di ieri a Siena (2-0). L’ultimo posto valevole per la retrocessione verrà inesorabilmente assegnato ai play-out, con Novara e Varese, appaiate a 44 punti nella zona a rischio, costrette a vincere e a sperare in una sconfitta del Cittadella (46), attualmente fuori pericolo, a Lanciano.
Nell’ultima giornata della serie cadetta non si faranno attendere le sorprese. Soltanto il responso proveniente dai campi potrà risolvere le bagarre che caratterizzano sia la parte sinistra che quella destra della classifica. Anche per gli ultimi novanta minuti della stagione regolare, aspettiamoci di vederne delle belle.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.