Focus On Matteo Darmian: La Scoperta Italiana Bocciata Dal Milan

In Italia non lo scopriamo di certo oggi, ormai lo conosciamo da diversi anni grazie alle sue prestazioni con la maglia del Torino. Matteo Darmian ha debuttato ieri nella Nazionale, all’età di 24 anni, convincendo appieno al suo debutto – in partite ufficiali – contro l’Inghilterra. E dire che questo giocatore passò da Milanello…

darmian italia analisi storia

Darmian muove i primi passi della sua carriera nelle giovanili del Milan, dove viene aggregato ai Giovanissimi Ball’età di 11 anni secondo indicazione di Beniamino Abate, padre di Ignazio Abate e preparatore dei portieri della Primavera del Milan.

Fa il suo esordio in prima squadra nel 2006 in una gara di Coppa Italia, entrando al posto di Kaladze nella sfida contro il Brescia. Nel Maggio del 2007 arriva invece il debutto in Serie A, quando entra al posto di Favalli nel match tra Milan e Udinese a San Siro a pochi giorni dalla finale di Champions League che i rossoneri giocarono ad Atene.

Nel 2009 il primo prestito, e Darmian si trasferisce al Padova in Serie B anche se la sua stagione non parte sotto i migliori auspici visto il grave infortunio per una frattura da stress allo scafoide del piede sinistro. Dopo l’esperienza in Veneto si trasferisce al Palermo in compartecipazione prima di finire poi al Torino nell’estate del 2011. In granata diventa un giocatore importante e il Torino lo acquista a titolo definitivo nel Giugno del 2013.

L’ultima stagione a grande livello, con la maglia del Toro, gli permette di raggiungere la Nazionale, un traguardo insperato solo qualche mese fa. Questo debutto in Nazionale potrebbe scatenare intorno a lui diverse trattative di mercato con molte squadre europee già interessate al terzino capace di fare entrambi le fasi ed entrambe le corsie laterali.

Al Milan non si sono accorti di questo giocatore, Prandelli invece sì e gli ha dato spazio e potrebbe essere lui – ora – ad essere uno dei condottieri della giovane Italia in questi Mondiali brasiliani.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.