Mondiali 2014: Pioggia Di Miliardi Sulle Nazionali Partecipanti

Introito totale di 4,5 miliardi, di cui uno andrà alla FIFA. Le 32 partecipanti si spartiranno 500 milioni. Ma le aziende protestano per i vari scandali.

mondiali soldi

I  Mondiali non smettono di essere una vera e propria fabbrica di soldi. Nonostante gli scandali, le proteste, le contingenze economiche. Sul totale di 4,5 miliardi di introiti totali, un miliardo netto è andato alla FIFA mentre circa 500 milioni verranno suddivisi fra le 32 partecipanti.

La ricerca effettuata dal ‘Sole 24 ore’ fa emergere una situazione ancora idilliaca ma che potrebbe cambiare da un momento all’altro. La voce grossa la fanno le multinazionali main sponsor dei Mondiali, come Coca Cola, Visa, Adidas, Hyundai e Sony su tutte. Tali aziende hanno messo le cose in chiaro. Le proteste brasiliane verranno digerite ma gli scandali che avvolgono già da tempo l’edizione 2022 del Qatar non verranno più tollerati.

Anche per questo la FIFA sta vagliando l’ipotesi di cambiare sede, onde evitare una perdita importante degli introiti pubblicitari. Nike, Volkswagen, Gillette, Samsung, McDonalds, Movistar e Claro (fra gli altri sponsor principe delle varie federazioni) si accoderanno a quanto minacciato dai main partner.

I 400 contratti totali stipulati fra le 32 Nazionali e le varie aziende sono un’altra fetta importante della torta. Tim, Compass, Fiat, Uliveto, Dolce e Gabbana, Generali, Pai, Nutella, Alitalia e Garnier Fructis sono fra i partner della FIGC. Aziende che puntano molto sul calcio ma che non posso più rischiare di associare i proprio nome a eventi poco chiari, come le morti di operai durante la costruzione degli stadi o le stesse condizioni disumane dei manovali denunciate in Qatar.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.