La Storia Di Italia-Uruguay: i Precedenti Sono Dalla Nostra!

Italia e Uruguay, una storia lunga 86 anni, che affonda le radici nel primo match disputato fra le due nazionali, alle OLIMPIADI di Amsterdam nel 1928, all’epoca in cui a contendersi l’oro olimpico erano le nazionali maggiori. In semifinale, vinse l’Uruguay per 3-2, Uruguay che poi salì sul gradino più alto del podio, dopo una finale giocata due volte con l’Argentina. 

italia uruguay



MESSICO 1970 E CICCIO GRAZIANI – Poi un un buco di 42 anni, per arrivare ai Mondiali di Messico 1970, il Mondiale di Italia-Germania Ovest 4-3 e della finale persa dagli Azzurri per 4-1 contro il Brasile di Pelè. Nella fase a gironi, a Puebla, fra l’Italia e la Celeste finì 0-0. Il terzo incontro risale al 1980, in amichevole al Meazza: finì 1-0 per la squadra di Enzo Bearzot, grazie a una rete di Ciccio Graziani

MUNDIALITO 1981, LA RISSA DI MONTEVIDEO – Il 3 gennaio del 1981 è il giorno dell’unico precedente fra le due nazionali giocato in Uruguay, nella fase a gironi del Mundialito, la ‘Coppa d’Oro dei Campioni del Mondo’, torneo organizzato fra le nazionali che, fino a quel momento, avevano vinto almeno un Mondiale (parteciparono Italia, Uruguay, Brasile, Argentina e Germania Ovest, mentre l’Inghilterra su sostituita dall’Olanda). Allo Stadio del Centenario di Montevideo finì 2-0 per gli uruguagi, come li chiamava Gianni Brera, che si imposero con i gol di Moralez su rigore e di Victorino, in una gara durissima, ai limiti della rissa, con le espulsioni di Cabrini, Tardelli e Moreira



IL PRIMO GOL DI BAGGIO E GLI OCCHI DI SCHILLACI – Il match successivo fu un’amichevole, l’1-1 del Bentegodi di Verona del 1989, con Roberto Baggio a segno per gli Azzurri (fu il primo gol del Codino con la maglia della Nazionale maggiore) e Aguilera per la Celeste. Un anno dopo, l’Italia di Azeglio Vicini ritrovò l’Uruguay negli ottavi di finale del Mondiale italiano: all’Olimpico di Roma finì 2-0, con una bomba dello spiritato Totò Schillaci e un colpo di testa di Aldo Serena

DA PANUCCI AI RIGORI DELLA CONFEDERATIONS CUP – Poi altre due amichevoli, l’1-1 di Milano del 2002 (reti di Panucci e Abreu) e la vittoria per 1-0 della nazionale guidata da Oscar Washington Tabarez a Roma nel 2011, con un gol di Fernandez. Infine, ed è storia recente, il successo ai rigori dell’Italia di Cesare Prandelli nella finale per il terzo posto della Confederations Cup del 2013. A Salvador, un anno fa, finì 2-2 dopo i tempi supplementari (Astori e Diamanti per gli Azzurri, doppietta di Cavani per l’Uruguay), e 3-2 per l’Italia dopo i tiri dal dischetto

Italia e Uruguay, una storia lunga 86 anni: il prossimo palcoscenico è Natal, domani alle 18 ora italiana. 


DI SEGUITO TUTTI I PRECEDENTI FRA ITALIA E URUGUAY  



07.06.1928 – Olimpiadi di Amsterdam, semifinali        
Uruguay-Italia    3-2      

06.06.1970 – Mondiali Messico ’70, fase a gironi        
Italia-Uruguay  0-0    

15.03.1980 – Amichevole a Milano    
Italia-Uruguay 1-0     

03.01.1981 – Mundialito a Montevideo, fase a gironi    
Uruguay-Italia  2-0    

22.04.1989 – Amichevole a Verona
Italia-Uruguay 1-1     

25.06.1990 – Mondiali Italia ’90, ottavi
Italia-Uruguay  2-0    

17.04.2002 – Amichevole a Milano    
Italia-Uruguay 1-1    

15.11.2011 – Amichevole a Roma    
Italia-Uruguay  0-1    

30.06.2013 – Confederations Cup in Brasile, finale 3° posto
Uruguay-Italia  2-2 (2-3 dopo i rigori)    

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.