goleador mondiali giovani

I Bomber Più Giovani Nella Storia Dei Mondiali

La rete di Julian Green, giovanissimo attaccante del Bayern Monaco, non è servita a evitare agli Stati Uniti l’eliminazione dal Mondiale ma è entrata di diritto nella storia della competizione.

goleador mondiali giovani

Appena entrato l’americano ha festeggiato il suo esordio con un gol al Belgio: vediamo chi, in passato, è stato altrettanto precoce.

Pelé, 17 anni e 239 giorni

Nel 1958, in Svezia, il mondo scopre Pelé. Il giovanissimo brasiliano si presentò nella fase a gironi contro l’URSS: era il più giovane del torneo e il più giovane ad avere mai giocato una partita della fase finale della Coppa del Mondo. Ai quarti di finale, contro il Galles, realizzò il primo decisivo gol, prima di castigare anche la Francia e la Svezia per poi alzare la Coppa Rimet.

Manuel Rosas, 18 anni e 93 giorni

Manuel Rosas, nel 1930, segnò all’Argentina in un pirotecnico 6-3: il suo timbro non evitò comunque al Messico l’eliminazione dalla prima fase della prima edizione dei Mondiali, disputatasi in Uruguay.

Michael Owen, 18 anni e 190 giorni

Siamo in Francia, nel 1998: “Wonder boy” nella fase a gruppi trafigge la Romania che riesce lo stesso a vincere il match di Tolosa. Owen si ripeterà qualche giorno più tardi nel 2-2 dell’Inghilterra contro l’Argentina.

Nicolae Kovács, 18 anni e 197 giorni

Torniamo in Uruguay. Kovacs segna il gol della tranquillità nel 3-1 contro il Perù. E’ un’illusione perché una settimana più tardi lo 0-4 contro i padroni di casa sancisce l’eliminazione della Romania.

Dmitri Sychev, 18 anni e 231 giorni

La Russia perde 3-2 contro il Belgio nei Mondiali di Giappone e Corea del Sud: è la partita che risulterà decisiva per il passaggio agli ottavi della squadra trascinata da Wilmots. Sychev si toglie una soddisfazione all’88’.

Lionel Messi, 18 anni e 357 giorni

In Germania, nel 2006, la Pulce manda un messaggio al mondo. Nel 6-0 contro Serbia & Montenegro, l’Argentina s‘innamora di Lionel Messi.

Aleksandar Tirnanic, 18 anni e 364 giorni

La Jugoslavia supera la prima fase eliminando il Brasile. Tirnanic risulta determinante: la sua squadra poi verrà eliminata dall’Uruguay in semifinale.

Julian Green, 19 anni e 25 giorni

Anche lui s’iscrive all’esclusivo club, all’età di 19 anni e 25 giorni. Sentiremo parlare di Julian Green: anche se gli USA si sono dovuti arrendere al Belgio agli ottavi di finale, l’hanno fatto a testa alta.

Divock Origi, 19 anni e 65 giorni

Restiamo sempre alla stretta attualità e al Mondiale brasiliano. Origi, pochi giorni fa, ha punito la Russia di Fabio Capello all’88’. Il Belgio si è presentato agli ottavi dopo aver concluso il girone H a punteggio pieno.

Constantin Stanciu, 19 anni e 82 giorni

Il primo Mondiale ci ha lasciato in eredità molti giovani goleador, due addirittura della stessa squadra e nella stessa partita. Dopo Kovács, ecco anche Stanciu nel 3-1 della Romania al Perù.

Martin Hoffmann, 19 anni e 88 giorni

L’ultimo di questa serie, alla “veneranda età” di 19 anni e 88 giorni è Hoffmann, autore della rete tedesca nell’1-1 della Germania Est contro il Cile. A vincere il titolo sarà, però, la Germania Ovest.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *