Pirlo Vuole Garanzie Da Allegri: il Galatasaray Prova il Colpo!

L’arrivo alla Juventus di Allegri potrebbe creare dei problemi all’interno dello spogliatoio, dove uno dei leader è quell’Andrea Pirlo scaricato dal livornese ai tempi del Milan.

pirlo allegri

Dopo l’addio improvviso di Antonio Conte, in casa Juventus è già scattata l’era Massimiliano Allegri, che in questo momento sta tenendo la sua prima conferenza stampa da allenatore bianconero.

L’arrivo di Allegri a Vinovo potrebbe però comportare la nascita di disordini all’interno dello spogliatoio bianconero. Non è infatti da sottovalutare che uno dei leader della squadra tre volte campione d’Italia è quell’Andrea Pirlo che proprio Allegri ha voluto liquidare anni fa dal Milan, non considerandolo più all’altezza di poter giocare davanti alla difesa rossonera e gestire le operazioni di manovra.

Qualche tempo fa proprio Pirlo si è espresso così nei confronti di Allegri all’interno della sua atuobiografia: “Il vero motivo del mio trasferimento è stato Allegri: voleva piazzare davanti alla difesa Ambrosini o Van Bommel e io avrei dovuto cambiare ruolo. Allegri aveva deciso che non servivo più, l’ho capito subito dal colloquio che ebbi con Galliani, che mi propose un contratto di durata annuale. Ho rifiutato e scelto la Juve, che mi offriva motivazioni importanti“.

Pirlo ha accusato Allegri di volerlo far passare per bollito: “Non mi è mai capitato di sentirmi vecchio, neppure in quel preciso momento. Solo a tratti ho avuto la sensazione che qualcuno volesse farmi passare per bollito, più che altro erano le premesse a lasciarmi perplesso“.

Andrea è tornato a parlare di Allegri anche durante il Mondiale di Brasile 2014, dove ha ricordato che il primo a cercare di trovargli un’altra posizione, diversa da quella centrale, fu proprio l’allora allenatore del Milan, che lo schierò come mezz’ala. Un esperimento fatto anche da Prandelli in Sudamerica che non ha portato a risultati fruttuosi.

E che ha suscitato proprio la reazione dello stesso Allegri: “Se ne è andato per colpa mia? No, la scelta è stata presa dalla dirigenza, che voleva fare contratti solo di un anno per gli over 30. E poi anche Pirlo voleva cambiare aria, per cui… Ora basta però coi rimpianti, è un campione e lo ha dimostrato. Quando io lo schieravo da mezzala sembravo un matto, guardate invece dove lo schiera adesso Cesare Prandelli“.

Pirlo, che ha da poco rinnovato per altre due stagioni il suo contratto con la Vecchia Signora, sarebbe quindi tutt’altro che entusiasta dell’arrivo del tecnico toscano. E qui potrebbe entrare in gioco proprio Prandelli con il suo Galatasaray, che potrebbe provare il botto di mercato comprando il regista bresciano.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.