La Serie A Già Sotto Scasso Dei Fondi Di Investimento: Da Dybala a Felipe Anderson…

Suona forte l’allarme lanciato da Il Giorno: la Serie A è già schiava delle thirdy-party ownerships meglio note come TPO che stanno prendendo sempre più piede in tutti i campionati internazionali.

fondi investimento serie a

Il Quotidiano Sportivo, infatti, ha cercato di approfondire attraverso le dichiarazioni di un decano fra gli agenti sportivi il pericolo che le società italiane stanno scegliendo di percorrere interfacciandosi con i fondi d’investimento internazionali che governano il calcio. L’anonimato è stato garantito all’agente, ma le sue dichiarazioni non cadranno nel vuoto: “E’ ora di dire basta a questi trafficanti che trattano i calciatori come carne umana da vendere al miglior offerente. C’è gente che ricatta i ragazzi e tiene sotto scacco le società“.

INDAGINI IN CORSO –So che ci sono indagini in corso, anche in Italia (con le procure di Piacenza e Napoli) si parla di frode fiscale e riciclaggio di denaro sporco, ma questa è solo la punta dell’iceberg. Il marcio parte da lontano, dal Sudamerica. Lì si appoggiano i nostri club per evitare la pressione fiscale italiana”.

DA BETANCOURT A MENDES – Ma l’agente non si limita alle accuse generiche, puntando il dito contro due noti agenti internazionali: “E’ dal sudamerica che proviene un certo Betancourt, che nell’ambiente conoscono tutti. Si definisce un agente uruguaiano, ma è un misterioso personaggio peruiviano.

Il problema con i fondi di investimenti è semplice, vengono gestiti da personaggi come Betancourt e Jorge Mendes che mettono i club davanti a scelte obbligate. Vuoi un giocatore? Bene ma ti devo piazzare anche uno o due giocatori della mia scuderia?”

MECCANISMO CONSOLIDATO – I trasferimenti sono ben definiti secondo uno schema consolidato: “La società che detiene i diritti del calciatore riceve dal club che acquista il giocatore i fondi per il trasferimento e ne trattiene soltanto una quota. Il giocatore però vale meno di quanto pagato perchè una parte della torta va ai procuratori e ai direttori sportivi, che acquistano e vendono gli stessi giocatori”.

I ‘CASI’ FELIPE ANDERSON E DYBALA – E così è andata secondo l’agente per il trasferimento di Felipe Anderson e Dybala: “Il fondo Elenko Sport, agenzia consorziata al Fondo Sonda che ha un miliardo e 200 milioni di fatturato in Brasile ha ancheFelipe Anderson. L’intermediario Mendes nella trattativa dell’estate 2013 e per la quale Lotito pagò 9 milioni di euro, ha rifilato alla Lazio pure Postiga e Pereirinha“. E lo stesso, racconta il Giorno, successe per Dybala due anni fa. Pagato 12 milioni di euro, insieme a lui arrivò Sebastian Sosa Sanchez, attaccante uruguaiano mancino. Nessuno si ricorda chi sia e oggi gioca in Albania nel Vllaznia della città di Scutari. Ma l’agente del giocatore (Mascardi lo stesso che spostò Iturbe dal Porto al Verona e poi alla Roma), che riteneva di non essere stato pagato per il passaggio di Sanchez, costrinse il Palermo davanti al TAS che obbligò il pagamento di 8 milioni di euro. Oltre il danno la beffa.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.