Napoli, Addio Inevitabile Con Benitez: Ecco Quando Lascerà

A Napoli la domanda aleggia da mesi: che ne sarà di Benitez? Sta andando in scena la stessa storia vista con Mazzarri, che però è durata quattro anni. Anche il toscano, arrivato al bivio delle due stagioni, mise tutto in discussione. Però era ancora sotto contratto, e infatti non se ne fece nulla. Con Benitez il discorso è diverso.

napoli benitez calciomercato

L’ANNUNCIO – Contratto in scadenza il 30 giugno 2015. Mancano pochi mesi, tutto sommato, e la società è già autorizzata a guardarsi intorno. Lo sta facendo, infatti. E Benitez? Ha tergiversato sin da questo autunno, provando a cogliere il momento giusto per annunciare che non rinnoverà. Il momento buono dovrebbe arrivare presto, perché il tecnico spagnolo ha confidato che non vuole passare per per chi semina illusioni e vuole prendere tempo. Probabilmente aspetterà un momento di entusiasmo per trasformare il suo annuncio in un’ulteriore carica per la squadra.

Magari il 23 aprile, se il Napoli dovesse conquistare le semifinali di Europa League. Ma Rafa non utilizzerà toni netti: semplicemente, a quanto risulta, dirà che non rinnoverà e andrà in scadenza, poi si vedrà. Sarà addio, praticamente. Non si sa se la decisione è stata comunicata in modo più o meno ufficiale al presidente De Laurentiis, ma di certo il numero uno azzurro si sta già guardando intorno. È chiaro che se Benitez avesse avuto intenzione di prolungare non c’era affatto bisogno di aspettare fino a questo momento. E probabilmente non c’entrano presunte altre offerte che l’allenatore starebbe aspettando. non si prodigherà certo in spiegazioni, e semplicemente dirà che non rinnoverà il suo contratto. Poi si vedrà. Cosa farà Benitez? Le offerte per lui non mancheranno, e di certo non rimarrebbe a Napoli solo per mancanza di alternative.

LE MOSSE DEL PRESIDENTE – Semmai ai tifosi azzurri interessa più cosa farà il presidente De Laurentiis: sicuramente si sta guardando intorno. Non ha mai fatto segreto di voler provare a confermare lo spagnolo, anche dopo una serie di delusioni che si sono materializzate soprattutto in questa fase del campionato.

Ma al presidente azzurro non piace l’idea di vedere un Benitez propenso all’addio già da qualche tempo. Per questo motivo il patron azzurro non arriverà all’ultimo momento. Non si hanno segnali di contatti avviati e concreti, ma qualche approccio c’è sicuramente stato con Luciano Spalletti. L’ex allenatore di Roma e Zenit sarà libero dal 1 luglio e ha un profilo gradito a De Laurentiis. Le richieste economiche andrebbero smussate, anche perché è intenzione del presidente azzurro uscire dal tunnel dei 3,5 milioni che elargisce a Benitez e che si era impegnato a dare anche a Mazzarri. Spalletti, però, non chiederà cifre basse: si deve trattare. Fuori parametro profili come Klopp o Simeone, che tra l’altro ha appena rinnovato e che mai sarebbe potuto entrare in orbita Napoli nonostante un sondaggio nei suoi confronti. Anche il nome di Pellegrini, oggi al City, sarebbe una pista difficilmente percorribile. Stesso discorso per Bielsa. Più che un nome suggestivo De Laurentiis vuole un tecnico concreto e che possa finalmente coniugare bel gioco e risultati. E perché no, uscire dall’integralismo tattico che è stata una caratteristica sia di Mazzarri che di Benitez, e che probabilmente ha stufato un po’ anche il presidente.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.