cavani juventus

Calciomercato Juventus: Sensazioni Positive Sul Fronte Cavani

Giorno dopo giorno, ora dopo ora, il matrimonio tra Edinson Cavani e la Juventus diventa sempre più reale. L’accordo fra l’attaccante uruguaiano e il club campione d’Italia c’è già, ora si tratta col PSG.

cavani juventus

IL PSG DA’ IL VIA LIBERA – E proprio nella serata di ieri, secondo quanto raccolto da Calciomercato.com, è arrivato l’assenso da parte della dirigenza del Paris Staint Germain a trattare direttamente col giocatore.Uno scongelamento del Psg nei confronti della Juve che presuppone anche un gentlemen agreement da raggiungere con calma sul fronte Coman: una sorta dipremio di valorizzazione da quantificare in seguito al raggiungimento di determinati obiettivi o di una percentuale da girare al Psg in caso di cessione futura. Ma Coman è passato ed eventualmente futuro, il presente è solo Cavani.

IL BONUS – Capitolo ingaggio. Attualmente Cavani guadagna circa 10 milioni netti a stagione, garantiti da un contratto in scadenza nel 2018. La Juve può arrivare fino ad un massimo di 6 netti più bonus per quattro o cinque anni.

Tanta è la voglia del giocatore di lasciare il Psg per accasarsi alla Juve, altrettanta quella di non fare però sconti a nessuno. Ecco che la differenza tra quanto lasciato sul piatto e quanto percepito nel nuovo contratto può arrivare nelle tasche di Cavani solo in termini di bonus iniziale, condizionata dai regimi fiscali italiani. O meglio ancora come premio finale, secondo la più classica delle liquidazioni. Nel trovare la giusta formula che accontenti tutti, infatti, sull’asse Torino-Parigi una nuova quadra sembra essere stata individuata in una buonuscita di oltre 10 milioni che il Psg dovrà garantire al giocatore al momento dell’addio: cifra questa che verrà divisa in parti da definire tra le due società, per un costo del cartellino che verrà maggiorato di conseguenza. In questo modo Cavani dovrà rinunciare a poco o nulla. La Juve riuscirà a contenere il proprio monte ingaggi dovendo “solo” ammortizzare un investimento che si annuncia come quello più caro dell’intera storia bianconera, ma che ora può essere affrontato per mille motivi dettati dalla propria crescita a 360 gradi. E il Psg potrà mettere a bilancio sul fronte entrate una somma che gli possa garantire più flessibilità sul mercato: consegnare a Cavani un assegno di liquidazione da qualche minore è un male minore per una società che problemi di liquidità non ne ha, ma che viene marcata da molto vicino in termini di Fair-Play finanziario.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *