Calciomercato Napoli: Higuain Sempre Più A Rischio, Vuole Garanzie!

Un declino rapido e improvviso. Gonzalo Higuaìn è diventato un caso in questo Napoli. Addirittura un peso.

higuain_napoli barcellona

Nell’intervallo del match di Torino è scomparso, non tornando in campo. Si vocifera di un litigio con Benitez, ma non ci sono conferme. Però sembra sicuro che tra qualche giorno il fratello-manager del Pipita, Nicolas, incontrerà il presidente De Laurentiis. La richiesta sarebbe già partita, e la riunione dovrebbe tenersi tra domani e mercoledì. Nicolas Higuaìn parlerà di questo momento difficile e chiederà chiarimenti alla società. Ci sono due opportunità che saranno presentate al patron azzurro.

La prima è di fissare un prezzo e valutare le offerte che (presumibilmente) arriveranno per il Pipita. Si registra un interesse dell’Atletico Madrid, che vorrebbe regalare Higuaìn a Simeone.

L’altra ipotesi è quella di dare garanzie molto serie sulla costruzione di una squadra importante, costruita attorno all’attaccante argentino. Solo queste, a quanto pare, saranno le condizioni alle quali il Pipita accetterà di resterà in azzurro, senza puntare i piedi per andare via, come invece potrebbe fare. Questi, più o meno, i tenori degli “avvisi” che arriveranno a De Laurentiis nel prossimo incontro. Di sicuro il procuratore di Gonzalo porterà al presidente i malumori del fratello, che pur avendo fallito alcune occasioni importanti è stato scarico rapidamente sia dall’allenatore che dal pubblico. Situazione che sta infastidendo il giocatore, che sarebbe stufo anche delle voci intorno alla sua vita privata e alle sue uscite notturne, sempre più frequenti, almeno stando a quanto si mormora in città. De Laurentiis dovrà recuperare il rapporto con Higuaìn e cercare di farlo diventare un punto fermo del Napoli che verrà.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.