Calciomercato Milan: Ecco i Nuovi Obbiettivi Di Mercato

Dopo le trattative sfumate di Kondogbia e Martinez, il Milan è a lavoro per altri colpi di mercato. In testa sempre Ibrahimovic, ma si fa sotto Cavani. Per la mediana sale Witsel.

cavani juventus

Comincia una nuova settimana in casa Milan. Il week-end appena passato non sarà certo ricordato come uno dei più gloriosi fra i rossoneri, in due giorni sono praticamente sfumati gli obiettivi di mercato più importanti: Geoffrey Kondogbia e Jackson Martinez. Con la doppia beffa che il primo andrà a giocare sull’altra sponda del Naviglio.

Adriano Galliani è costretto a rimboccarsi le maniche e tornare subito a lavoro adesso. La dirigenza rossonera deve ovviare a queste due trattative non andate in porto, e quindi bisogna cercare nuovamente un attaccante di livello internazionale ed un centrocampista a cui dare le chiavi del centrocampo del Milan.

D’altronde le parole dell’amministratore delegato del Milan di ieri lasciano comunque ben sperare i tifosi:“Se risparmiamo i 40 milioni di Kondogbia e magari i 35 di Jackson Martinez, ne avremmo 75 da spendere, con oculatezza, da qui a fine mercato. E se sarà un bene o un male sarà solo il tempo a dirlo”.

E oggi Galliani rincara addirittura la dose, con una frase che descrive i prossimi obiettivi del mercato rossonero: “Insieme alla grande punta arriverà al Milan anche una grande mezzala”. Quindi, il tesoretto portato in dote da Mr. Bee verrà investito prevalentemente in due giocatori.

Per quanto riguarda il capitolo “attacco”, il Milan è pronto a tornare a bussare alla porta del PSG per convincere Zlatan Ibrahimovic. La pista che portava allo svedese è sfumata qualche settimana fa, ma difficilmente il Diavolo rinuncerà a lui senza provarci ancora. Soprattutto adesso che le casse sono piene e Galliani potrebbe ripresentarsi a Parigi con un’offerta più alta, sia per la società araba sia per il giocatore.

La prima alternativa a Zlatan, anche se rappresenta più un’operazione che cammina di pari passo, è quella rappresentata da Edinson Cavani. I due attaccanti non sempre hanno avuto un rapporto idilliaco sotto la Tour Eiffel ed è probabile che uno dei due lasci il PSG. Come riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, il Milan potrebbe investire quasi 60 milioni per l’acquisto dell’ex punta del Napoli, facendo leva sull’affascinante ritorno in Italia e sul prestigio di affidargli l’attacco della squadra di Mihajlovic. Resta comunque il fatto che il Matador non giocherebbe la Champions, servirà tutto lo spirito persuasivo di Galliani per convincerlo.

Le altre piste, per adesso più fredde, sono quelle che portano a Luiz Adriano, che va in scadenza con lo Shakhtar a dicembre; Carlos Bacca, il cui cartellino si aggira sui 30 milioni e su cui ci sarebbe la forte concorrenza della Roma; e infine Edin Dzeko, destinato a lasciare il Manchester City.

Spostandoci sulla mediana, la “grande mezzala” a cui fa riferimento Galliani potrebbe essere Andrea Bertolacci. Il centrocampista sta per essere riscattato completamente dalla Roma che lo vorrebbe tenere in rosa, il Milan aspetta alla finestra in attesa di sferrare il colpo. L’ormai ex Genoa non è l’unico centrocampista giallorosso che fa gola, visto l’interesse per Nainggolan che vi abbiamo raccontato ieri sera. Ma, per il momento, resta una pazza idea.

Come riporta ‘Il Corriere dello Sport’, l’alternativa ideale a Kondogbia, anche per blasone internazionale, sarebbe Axel Witsel. Il centrocampista belga, spesso accostato alla Juventus in caso di partenza di un big, costerebbe non meno di 30 milioni, ma rispecchia in pieno l’identikit di grande mezzala. E’ sempre viva anche la pista che porta a Giannelli Imbula, ormai mollato dall’Inter. Più distaccati ci sono due giovani: Daniele Baselli, quasi “bloccato” dai rossoneri a gennaio, e Adrien Rabiot, in cerca di una nuova avventura lontano da Parigi.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.