Calciomercato Juventus: Chi Sale e Chi Scende Per il Ruolo Di Trequartista e di Terzino

Dopo la cessione di Arturo Vidal al Bayern Monaco, la Juventus è alla ricerca del trequartista tanto invocato da Allegri. Scopriamo insieme le percentuali di riuscita per ogni obbiettivo bianconero.

draxler-gotze juventus

La cessione del guerriero Vidal frutterà nelle casse bianconere qualcosa come 36 milioni (+ 4 di bonus) e permetterà a Marotta & Co. di segnare una plusvalenza in bilancio mostruosa. Il cileno pesava ancora al bilancio bianconero per 4 milioni circa ed era stato pagato nel 2011 poco più di 10 milioni, battendo proprio la concorrenza del club tedesco. Se a ciò aggiungiamo pure i 2,5 milioni ricavati dalla cessione di Sorensen, gli 11 (+ 2 di bonus) dalla cessione di Ogbonna al West Ham e ancora una decina dalla prossima cessione di Llorente (caldo il fronte portoghese, col Porto in prima fila), capiamo che i dirigenti bianconeri si trovano a dover solo scegliere la preda, ovviamente convincendo il club d’appartenenza a suon di milioni.

La sensazione è che la Juventus non voglia sperperare tutto il bottino ma piazzare un paio di colpi e mettere pure del fieno in cascina. Per il ruolo di trequartista parleremo poco più avanti, ora andiamo a vedere quale sarà il primo colpo e dove sarà.

Llorente è ancora un giocatore bianconero, seppur per poco. Tanti gli interessamenti, poche in realtà le offerte concrete. L’ingaggio da 4,5 milioni annui è un muro contro cui diverse compagini si sono scontrate, anche se squadre come il Real Madrid ed il Tottenham non avrebbero certo problemi a scucire tanto. In realtà la squadra che per ora è più vicina al centravanti spagnolo è il Porto che può mettere sul piatto un giocatore molto gradito ai bianconeri, Alex Sandro. Terzino sinistro brasiliano classe ’91, in scadenza di contratto nel 2016, è un’obbiettivo concreto di Marotta, che vede in lui il post Evra. Questo permetterebbe anche lo spostamento di Asamoah nel ruolo che ha sempre ricoperto ai tempi dell’Udinese, ovvero interno di centrocampo. I portoghesi, si sa, sono bottega cara e per l’esterno chiedono 20 milioni. Una cifra spropositata, visto che potrebbe essere preso tra un anno senza sborsare un euro. La sensazione è che si possa chiudere a 5/7 milioni + il cartellino di Llorente.

Capitolo trequartista. I nomi che si sentono in giro son sempre quelli: da Gozte a Draxler, da Ozil a Felipe Anderson (qui l’articolo a lui dedicato), passando per Isco o Cuadrado. Andiamo a vedere caso per caso le possibilità di sbarco in bianconero.

GOTZE: è sicuramente l’ipotesi più prestigiosa ed affascinante, un talento purissimo, ancora giovane ma con esperienza internazionale importante. Abituato a vincere (il suo palmares fa paura) sarebbe un colpo di mercato come da anni non si vede in Italia. I problemi però sono molti. Il cartellino viene valutato non meno di 50 milioni e il suo ingaggio è di circa 7. Per la buona riuscita dell’operazione dovrebbero mettersi le mani sul cuore tutte e tre le parti in causa. Marotta dovrà aprire i cordoni della borsa (anche se è difficile che investirà una tale somma quest’anno), il Bayern dovrebbe ammorbidire le richieste e il giocatore dovrebbe “accontentarsi” di un ingaggio di 5 milioni + bonus. Probabilità: 40%.

DRAXLER: il giovane talento Julian Draxler è il giocatore più vicino ad approdare in maglia bianconera. Talento cristallino, nonostante la giovane età (classe 1993), è già dal 2011 in pianta stabile nella prima squadra dello Schalke 04, dove ha già segnato 17 reti in 113 gare. Già nel giro della nazionale maggiore (13 presenze, 1 gol), ha fatto parte della spedizione che si è aggiudicata il Mondiale 2014. Il prezzo in questo caso è più abbordabile, si parte da una valutazione di 35 milioni ma con 25, magari aggiungendo qualche bonus, si potrebbe fare. L’ultima stagione non è stata tra le più fortunate, complice un infortunio che gli ha fatto saltare buona parte della stagione. Proprio per questo la dirigenza juventina vorrebbe acquistarlo con la formula del prestito con obbligo di riscatto al raggiungimento di un determinato numero di gare.

Per ora lo Schalke fa muro ma ci saranno sicuramente sviluppi. Attenzione anche all’Arsenal, dove Wenger è da sempre estimatore del giovane talento tedesco. Probabilità: 55%.

ISCO: lo spagnolo è un nome molto caldo per la banda di Allegri. Già accostato a più riprese, rappresenta il classico trequartista dai piedi buoni. Con Ancelotti il rapporto era di amore (poco) e “odio” (tanto). Ora con Benitez le cose potrebbero cambiare, anche se la destinazione italiana sarebbe assolutamente gradita, visto che Allegri lo metterebbe al centro del progetto, cosa praticamente mai avvenuta a Madrid. Tra l’altro Alvaro Morata, molto amico del folletto numero 25 madrileno, sarebbe un grande sponsor e un esempio fondamentale, vista l’ascesa costante avuta nell’anno appena trascorso. Probabilità: 50%.

CUADRADO: il colombiano è da sempre nel mirino dei bianconeri. Piace perché conosce già il campionato italiano e con lui Allegri potrebbe avere un’importante variante tattica con il tridente. Si tratta sulla base di un prestito con diritto di riscatto, anche se Mourinho vorrebbe l’obbligo. Le pretendenti non mancano ma il blasone derivato dalla strepitosa annata scorsa, pone i bianconeri in cima alle preferenze dell’ex Fiorentina. Rimane comunque una soluzione di ripiego alle precedenti, anche per via di quella indisciplina tattica che nemmeno Mourinho è riuscito a correggere. Probabilità: 30%.

Per quanto riguarda Felipe Anderson e Ozil, le percenutali sono molto basse. Il brasiliano è stato dichiarato incedibile da Lotito, se non di fronte ad un’offerta con base di 40 milioni, mentre il tedesco dell’Arsenal non interessa realmente.

Chi sarà dunque il volto nuovo bianconero? Il tormentone estivo è servito!

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.