Inter: Montoya Già Messo Da Parte. A Gennaio Tornerà Al Barcellona

Altamente negativo anche nell’amichevole contro il Lecco, Martin Montoya conferma le difficoltà di inizio stagione. L’Inter ringrazia il destino per non aver ceduto Santon.

montoya inter

È possibile che una delle capoliste del campionato (dopo 180 minuti, ok) perda contro una formazione di Serie D? Sì, è possibile. Ed è questo il bello di amichevoli programmate nel bel mezzo di una sosta per le nazionali. Amichevoli che possono anche proporre un ko storico come quello rimediato dall’Inter con il Lecco.

Obiezione: Mancini non ha potuto disporre dei tanti nazionali, da Kongobia a Jovetic.

Obiezione accolta solo parzialmente, perché in campo qualche titolare o presunto tale c’era: hanno esordito Felipe Melo e Alex Telles, gli ultimi acquisti, ha giocato Palacio, si sono disimpegnati Santon e Guarin. Eppure, a vincere (2-1) è stato il Lecco dell’ex reggino Joelson.

Più di un ko fine a sé stesso, però, a preoccupare è soprattutto l’involuzione di Martin Montoya, praticamente certo del posto da titolare al momento del suo arrivo dal Barcellona ma scalzato da Santonnelle prime due giornate di campionato. A Lecco si è capito il motivo: lo spagnolo ha perso qualche pallone sanguinoso, regalando l’1-0 al Lecco, e in generale è stato protagonista di una partita semplicemente disastrosa.

Una disdetta per Mancini, convinto di aver trovato il suo terzino destro ideale tanto di pensare alla cessione di D’Ambrosio e Santon, poi rimasti. Montoya, fino a questo momento, è un flop. Tanto che il ‘Corriere dello Sport’ disegna lo scenario di un ritorno immediato, già a gennaio, a Barcellona, nonostante i catalani lo abbiano prestato all’Inter per due anni e con diritto di riscatto a favore dei nerazzurri.

Facile, a questo punto, come sarà Davide Santon a tenersi stretta la fascia destra anche in occasione del derby di domenica 13 contro il Milan. Proprio lui che, tornato durante il mercato di gennaio, sembrava praticamente certo di dover fare nuovamente le valigie. Un caso del destino che sia rimasto. O, se vogliamo, un bel colpo di fortuna per l’Inter e per Mancini.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.