ESCLUSIVA Juventus: il Dopo Allegri è Klopp!

L’inizio disastroso della Juventus pone alcuni interrogativi alla dirigenza. Dovessero continuare questi risultati negativi ci sarebbe già il nome del post Allegri.

allegri4

1 punto in 3 partite: bottino a dir poco scarno per una squadra che aveva (e che ha tutt’ora) l’obbiettivo di primeggiare ancora in campionato e puntare in alto anche in Europa. Complice una campagna acquisti particolare, con l’addio di big del calibro di Tevez, Vidal e Pirlo, oltre a Llorente, i bianconeri non sono ancora riusciti a trovare una quadratura, con mancanza di gioco e di idee. Colpa della condizione ancora approssimativa? Colpa di Allegri? Colpa dei nuovi arrivi? La verità potrebbe essere l’insieme di queste tre ragioni.

OTTOBRE DECISIVO La Juventus per ora non pensa minimamente al cambio, ha fiducia nel lavoro di Allegri e nella crescita che potranno avere i nuovi arrivi. Però Marotta ieri ha lanciato la prima frecciatina nei confronti dell’ex tecnico rossonero (“Non si adagi sulle vittorie passate“) e anche il presidente Agnelli vuole vedere un rapido cambio di rotta. Una sconfitta questa sera potrebbe cominciare a far traballare la panchina, anche se il vero banco di prova (ultimatum sembra troppo pesante come termine) sembrerebbe essere dopo Ottobre. A quel punto si valuterà il cammino e si deciderà se continuare con Allegri o cambiare.

KLOPP IL POST ALLEGRI Il nome dell’eventuale sostituto c’è già e si chiama Jurgen Klopp. L’ex tecnico del Borussia Dortmund è in cima alla lista dei possibili candidati, seguito da Luciano Spalletti. Il tecnico tedesco piace per la professionalità del suo lavoro, per la bravura nel lavorare con i giovani e nel tirar fuori il meglio in ogni giocatore. La difficoltà potrebbe essere rappresentata dalla concorrenza dello Zenit (ma solo per la prossima stagione) ma il blasone della squadra bianconera dovrebbe avere la meglio sui russi.

Non rimane che aspettare Ottobre e vedere come si evolverà la situazione. Con la speranza degli juventini che il cambio in panchina non sia più un’ipotesi percorribile.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.