mancini inter

Calciomercato Inter: Si Pensa a Van Der Wiel e Al Talento Brandt

L’Inter pensa sempre ad un terzino destro per gennaio: a Mancini piace Van der Wiel, in scadenza col PSG. Intanto fari puntati anche su Brandt del Bayer.

mancini inter

La lista della spesa è lunga. Perché in quel “compreremo ancora” di Erick Thohir c’è tutta l’ideologia di un’Inter soddisfatta di un ottimo inizio di stagione, ma soprattutto di quella che sembra l’annata chiave per far partire un progetto mai decollato negli ultimi anni. Per questo, la proprietà è pronta a investire ancora e a gennaio non mancheranno i rinforzi per Roberto Mancini. Il capitolo terzino destro è sempre da tenere d’occhio, tantissimi gli osservati speciali con l’Inter che deciderà poi per l’opzione più intelligente e conveniente.

Ad esempio, ad oggi Sala non convince fino in fondo e Bruno Peres costa troppo; un nome tra i più graditi al Mancio sarebbe quello di Gregory Van der Wiel, laterale destro del Paris Saint-Germain che non sta trovando spazio da titolare.

Il suo contratto va a scadenza, in estate era stato discusso tra le ipotesi con il suo agente Raiola ma il PSG non aveva voluto lasciarlo partire dopo aver già cambiato la corsia mancina dove ha salutato Digne.

Nei piani dell’Inter, Van der Wiel è gradito ma solo a cifre ragionevoli sia di cartellino (va a scadenza, quindi non più di 4/5 milioni) che di ingaggio (Raiola difficilmente fa sconti).

Insomma, si lavorerà anche su questa pista con emissari che saranno a Parigi in settimana tenendo d’occhio la sfida di Champions contro il Real Madrid; ma chissà che non possa essere un’opportunità per fare una chiacchierata sui fronti Van der Wiel e Lavezzi, anche se al momento dal Paris filtra la volontà di non regalare o scontare i cartellini a gennaio, anzi. Nasser Al Khelaifi non vuole saperne, per adesso.

Si vedrà, intanto l’Inter aggiorna la sua lista. E il ds Piero Ausilio non perde d’occhio anche i migliori giovani del panorama europeo da osservare in queste settimane di calcio internazionale.

Un nome che apprezzatissimo è quello di Julian Brandt, ala classe 1996 del Bayer Leverkusen, una delle squadre su cui l’Inter ha poggiato più volentieri gli occhi in questi mesi.

Chiaramente, non è un obiettivo realizzabile per gennaio; il Bayer lo ritiene intoccabile, è un talento di primo livello con un contratto fino al 2019 e il prezzo supera i 25 milioni. Non un affare da gennaio né una trattativa in piedi; ma uno di quei profili osservati che alla lunga possono rientrare nei radar, magari dalla prossima estate in avanti.

Anche con Ivan Perisic è stato così, ‘controllato’ dai tempi del Borussia Dortmund, apprezzato allo Schalke e preso al momento giusto. Brandt è giovanissimo, deve crescere e il Leverkusen pensa possa valere molto più degli attuali milioni. Per questo non si può parlare di affare o obiettivo, ma di gioiellino osservato sì. Eccome.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *