Sampdoria: ESONERATO Zenga, Pronti Del Neri o Corini

Per l’esonero di Walter Zenga dalla Sampdoria manca solo l’ufficialità: il tecnico è volato a Dubai per un po’ di relax senza averlo comunicato alla società.

zenga sampdoria

La sconfitta interna subita domenica sera contro la Fiorentina è stata troppo pesante per i tifosi dellaSampdoria che, al termine della gara, non hanno fatto nulla per nascondere tutto il proprio malessere mettendo nel mirino soprattutto il tecnico Walter Zenga.

Un gruppo di ultras blucerchiati, secondo quanto riporta ‘La Gazzetta dello Sport’, avrebbe addirittura atteso il presidente Ferrero nel passaggio che dalla tribuna porta verso gli spogliatoi per invitarlo ad esonerare l’allenatore.

“Caccialo”, “Ci ha fatto fare una brutta figura”, hanno urlato nei confronti di Ferrero i tifosi per poi continuare con un eloquente “ci hanno preso a pallonate”. Il patron della Sampdoria, che come al solito si stava preparando a scattare un selfie insieme al suo pubblico, sarebbe rimasto spiazzato dalla dura contestazione nei confronti di Zenga ed ha così preferito dirigersi rapidamente negli spogliatoi scuro in volto.

Ferrero, infatti, se da un lato non si spiega tanto ostracismo nei confronti dell’attuale tecnico considerando i sedici punti conquistati in 12 giornate e come quella contro la Fiorentina sia stata la prima sconfitta interna della Sampdoria, dall’altro è ben consapevole che l’unica vittoria conquistata nelle ultime sette partite non sia un ruolino di marcia accettabile.

Come scrive ‘Il Secolo XIX’ dunque Ferrero starebbe seriamente pensando all’esonero di Zenga per il quale potrebbe diventare decisiva la trasferta di Udine alla ripresa del campionato. In caso di sconfitta, infatti, la situazione potrebbe improvvisamente precipitare. Anche se, secondo quanto riporta ‘Sky Sport’, l’esonero potrebbe addirittura essere anticipato alle prossime ore.

Zenga, in realtà, al momento sembra pagare soprattutto il pessimo preliminare di Europa League e la difficile gestione di Cassano che peraltro, dal canto suo, anche ieri sera non ha fatto nulla per nascondere tutto il suo malessere in merito al poco spazio ottenuto fin qui.

E già circolano i nomi dei possibili sostituti dell’allenatore milanese. Fra questi c’è Gigi Delneri, già alla guida dei blucerchiati nella stagione 2009-10, chiusa al 4° posto con la qualificazione ai preliminari di Champions League. Il tecnico friulano è fermo dal 2013, quando fu esonerato dal Genoa, e ai tempi ebbe alcuni attriti con Antonio Cassano, di nuovo nella rosa dei doriani quest’anno.

Un’altra candidatura forte è quella di Eugenio Corini, anche lui senza squadra dopo l’esonero dal Chievo nel 2014.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.