ranking uefa

Ranking UEFA: Sorride l’Italia Con La Sconfitta Del Chelsea

Aggiornato al 16/02. Zero punti per le russe, viste le sconfitte di Lokomotiv Mosca e Zenit San Pietroburgo. Avanti Francia e Portogallo con PSG e Benfica.

ranking uefa

Un testa a testa che durerà fino a maggio. La Spagna incontrastata regina per i prossimi anni, la Germania in fuga. Dietro, la sfida più gustosa, quella che vale sette squadre in Europa, di cui tre in Champions League: Serie A all’assalto della Premier League per riavere un posto in più dalla stagione 2017/2018.

Dopo il grande avvicinamento della scorsa stagione e nella prima parte dell’attuale, è riniziato con febbraio l’inseguimento Italia: nella prima giornata di Champions League notizia positiva per la Serie A, Chelsea battuto dal PSG, zero punti Premier.

Ko anche i russi dello Zenit San Pietroburgo e del Lokomotiv Mosca, questi ultimi nell’anticipo di Europa League. Avanza di qualche punticino, fondamentale per restare attaccato alla Francia, il Portogallo: Benfica di misura all’ultimo minuto.

Ricordiamo che in caso di sorpasso da parte dell’Italia nei confronti dell’Inghilterra in questa annata, la Serie A avrebbe nuovamente quattro posti Champions League effettivi dalla stagione 2017/2018.

* Indica il ranking per il 2017, quando verrà eliminata l’annata 2011/2012

I ranking federazioni per coefficienti si basano sui risultati ottenuti dai club appartenenti a quella federazione nelle ultime cinque stagioni di Uefa Champions League ed Uefa Europa League. I ranking determinano il numero di posti assegnati a ogni federazione nelle successive competizioni per club UEFA.

Il sistema si basa su tre punti:

  • 1. Ogni squadra ottiene due punti per una vittoria e un punto per un pareggio (metà nelle qualificazioni e negli spareggi).
  • 2. I club che raggiungono gli ottavi, i quarti di finale, le semifinali o la finale della UEFA Champions League, o i quarti, semifinali o finale della UEFA Europa League, ottengono un punto extra per ogni turno.
  • 3. Inoltre, vengono assegnati quattro punti per la partecipazione alla fase a gironi di UEFA Champions League e altri quattro punti per la qualificazione agli ottavi di finale.

I coefficienti vengono calcolati con una media: dividendo il totale dei punti ottenuti per il totale dei club di quella federazione partecipanti alle due competizioni di quella stagione. La cifra che si ottiene viene sommata a quella delle precedenti quattro stagioni per calcolare il coefficiente. Quando due nazioni hanno lo stesso coefficiente, la federazione con il coefficiente più alto nella stagione più recente viene posizionata davanti.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *