Calciomercato Roma: Nainggolan Sarà La Partenza Eccellente?

La Roma potrebbe fare cassa cedendo Radja Nainggolan. Il belga sembra il maggiore indiziato per la cessione: piace al Chelsea, si può chiudere a 45 milioni.

ROME, ITALY - MARCH 19:  Radja Nainggolan of AS Roma celebrates after scoring the goal 1-1 during the Serie A match between AS Roma and FC Internazionale Milano at Stadio Olimpico on March 19, 2016 in Rome, Italy.  (Photo by Giuseppe Bellini/Getty Images)

Nessuno sembra voler credere alle parole di James Pallotta. Il presidente della Roma qualche giorno fa è stato chiaro: “Basta rivoluzioni, questa volta non venderemo nessuno”. La promessa fatta ai tifosi giallorossi aveva un riferimento diretto, ovvero Miralem Pjanic, negli ultimi tempi accostato a molti grandi club europei, dal Real Madrid al Bayern Monaco, passando per il Paris Saint-Germain.

Ma in realtà a rischiare seriamente di lasciare la Capitale la prossima estate è un altro big romanista, ovvero Radja Nainggolan, finito nelle mire del nuovo Chelsea di Antonio Conte, che dopo gli Europei con l’Italia approderà a Stamford Bridge per rilanciare il club di Abramovich. E il centrocampista belga sembra essere il primo nome sulla lista per gli acquisti che Conte ha presentato al magnate russo.

Il giocatore giusto per ricostruire il traballante centrocampo dei Blues, il ‘Ninja’ con caratteristiche perfettamente adattabili al campionato inglese: fisicità, velocità e tecnica al tempo stesso. Insomma Conte nella sua nuova avventura londinese già s’immagina un Nainggolan in stile Vidal ai tempi della sua Juventus dei record.

Nel suo viaggio a Londra, il ds Walter Sabatini, oltre a trattare altre questioni come dichiarato dal dg Mauro Baldissoni, ha sicuramente ascoltato le interessanti offerte del Chelsea, che per adesso sembra essersi spinto a una cifra intorno ai 35 milioni di euro, probabilmente non ancora sufficiente a convincere la Roma che ritiene Nainggolan un ‘quasi’ incedibile.

E’ quel ‘quasi’ a fare la differenza appunto, perché la Roma da quando gli americani sono diventati proprietari ha sempre venduto. Lo ha fatto bene senza dubbio, ma in ogni sessione estiva ha rinunciato ad un suo pezzo forte per tenere sotto controllo i bilanci e il fair play finanziario, sfruttando al meglio le possibilità di ottenere delle forti plusvalenze.

Da Lamela a Marquinhos, da Benatia a Romagnoli, tanto per citare i casi più famosi, Sabatini è sempre stato aperto a qualsiasi tipo di trattativa con un solo obiettivo: incassare e in parte reinvestire per rinforzare comunque la squadra. Per questo le dichiarazioni di Pallotta non hanno spento le indiscrezioni di mercato che riguardano i molti gioielli giallorossi. Su tuttiManolas, Pjanic e appunto Nainggolan.

E se i primi due potrebbero essere blindati, il belga sembra davvero il prescelto per il sacrificio nonostante la sua enorme valenza tattica e tecnica nella nuova Roma spallettiana, tanto che la sua assenza per squalifica, anche in un match non impossibile come contro il Bologna, ha pesato sul risultato e sulla rincorsa al secondo posto occupato dal Napoli.

Il tecnico di Certaldo considera Nainggolan un elemento fondamentale per il presente e il futuro della Roma, ma sa benissimo che il prossimo mercato potrebbe portarglielo via. Così l’impressione è che, a cifre più alte, magari vicine ai 45 milioni, l’affare potrebbe davvero concretizzarsi.

E Sabatini, salvo clamorosi dietrofront, avrebbe la chance di concludere la sua avventura a Roma con un’ultima importante plusvalenza per un giocatore pagato tanto, circa 20 milioni, ma dopo appena due anni rivenduto ad almeno il doppio.

Lo stipendio offerto dagli inglesi a Nainggolan, il cui contratto con la Roma scade nel 2020, dovrebbe aggirarsi intorno ai 5 milioni di euro, una cifra ben superiore a quella che attualmente percepisce in giallorosso, con i bonus vicina a 3,5. E se finora Radja ha sempre espresso la forte volontà di rimanere nella Capitale, qualche tentennamento potrebbe sempre averlo.

E non solo per il recente brutto episodio del furto subìto nella sua abitazione di Casal Palocco. La Roma farà di tutto per trattenerlo, ma in fondo lo stesso Pallotta lo ha fatto intendere. Se qualcuno chiederà di lasciare la squadra, non verrà fermato. Figuriamoci se l’affare dovesse convenire ad entrambi.

Comments

comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.